Learn Spanish in Spain
 

 

FESTE A VALENCIA

LAS FALLAS
La festa caratteristica e in assoluto la più famosa è senza ombra di dubbio Las Fallas.
Durante questa festa cittadina che si svolge dal 15 al 19 di Marzo la città cambia completamente volto e la gente si trasforma.
Las Fallas è una festa popolare che si celebra in onore di San Josè, ovvero di San Giuseppe. La tradizione prevede che nei giorni del 17 e 18 Marzo le donne valenciane, coi loro tipici costumi, rendano omaggio alla Virgen de los Desamparados (patrona della città), portandoLe delle rose durante un percorso che le vede attravesare tutta la città per poi culminare a Plaza de la Virgen.
Las fallas prende il nome dalle costruzioni artistiche fatte di materiali combustibili, come cartapesta e legno, che rappresentano figure e composizioni di elementi tratti dalla attualità e dalla cultura valenciana. Queste costruzioni, definite come monumenti, sono delle colossali creature che artisti e scultori locali realizzano durante tutto il corso dell'anno.
Nella maggior parte dei casi esse rappresentano, in forma satirica, personaggi e situazioni tratte dall'attualità valenciana.
Il costo economico di questi monumenti viene sopportato da una sorta di club di quartiere denominati anch'essi Falla, gestiti da una cosiddetta 'Commisione Fallera'.
Ogni anno vengono premiate quelle che riescono a emergere per la spettacolarità, per le dimensioni o per i temi trattati.
Per rendere bene l'idea di questa festa basta pensare ad una celebrazione italiana del Capodanno e del Carnevale unite assieme.
Infatti durante i giorni della festa, è un continuo scoppiettio di petardi (la famosa mazcleta) anche durante le ore notturne. Dormire è pressochè impossibile.
Ma la gente in questi giorni non conosce nemmeno il significato della parola dormire: ad ogni angolo della città ci sono bancarelle che vendono churros (delle specie di ciambelle) o altre stuzzicanti pietanze, ogni bar è preso d'assalto da una folla di gente allegra e spensierata.
Tutti sono in festa, tutti scoppiano petardi, tutti bevono birra o sangria e cantano a qualsiasi ora della giornata.
La sera poi per le strade del centro vengono posti dei palchi dove si suona musica di ogni genere e la gente si riversa per le strade a ballare.
Lo spettacolo poi è dato dai magnifici fuochi artificiali che la notte illuminano il cielo della città. Fuochi così intensi, così belli, così roboanti e in una cornice così speciale non esistono in nessun'altra parte del mondo!
La festa e l'animo della gente sono così coinvolgente che in quei giorni anche gli stranieri si sentono valenciani.

Informazioni utili:
- Las Fallas dal 15 al 19 Marzo
- Indirizzo Internet ---> www.fallas.com

 

LA TOMATINA
La Tomatina è una festa tipica che si tiene nel vicino centro di Buñol ogni ultimo mercoledì di Agosto.
Caratteristica di questa festa che si svolge ogni anno dal 1944, è il lancio di pomodori da parte di una folla impazzita che giura sia "la cosa più divertente da fare coi vestiti addosso."
Immaginatevi 30.000 persone che calano in un piccolo centro di provincia insieme a un convoglio di autocarri che trasportano 120.000 tonnellate di pomodori. La tensione monta, mentre la gente grida: To-ma-te, to-ma-te, finché i camionisti la accontentano lanciando i pomi maturi e succosi a tutti i presenti. A quel punto tutti perdono la testa e si scatenano, tirando la polpa ai camionisti, lanciandola in aria o cercando di colpirsi l'un l'altro, per un'ora.
Da Valencia il piccolo centro di Buñol è raggiungibile col bus o col treno e dista solo un'ora.
Per tutti coloro che volessero trovarsi in mezzo a una vera e proprio guerriglia a suon di pomodori si consiglia di contattare l'uffico del turismo di Valencia.

Informazioni utili:
- Indirizzo Internet ---> www.latomatina.es

 

VIRGEN DE LOS DESAMPARADOS
La seconda domenica di Maggio Valencia celebra la festività de la Virgen de Los Desamparados, patrona della città. La sera della vigilia la banda municipale si esibisce in un concerto nella Plaza de la Virgen.
A seguire bellissimi fuochi artificiali nell'antico letto del fiume Turia, danze popolari e canti tipici della regione.
L'ultimo atto della vigilia si celebra con la Messa delle 05.00 detta Mesa Descuberta. Alle ore 08.00 si celebra la Misa de Infantes presso la basilica de La Mare de Deu.
Terminata la Messa la Virgen viene portata in pellegrinaggio in spalla dalla basilica fino alla Pueta de los Hierros. La sera della domenica la Virgen viene portata ancora per le vie del centro storico inondate di gente e di fiori; e in Plaza de la Reina viene installato un mercato tipico chiamato l'Escuraeta, dove poter comprare oggetti di ceramica ed argilla.

 

SAN VICENTE MARTIR
Il 22 di gennaio a Valencia si celebra il patrono della città, ovvero di San Vicente Martir.
La storia narra che questo giovane fu martirizzato dall'imperatore Diocleziano.
La celebrazione prevede una Messa solenne nella parrocchia di San Vicente al termine della quale i devoti si riversano nelle strade per una processione generale dedicata al Santo che ripercorre parte dei luoghi dove, secondo la tradizione, fu martirizzato.


FERIA DE JULIO
Durante il mese di luglio Valencia era povera di svaghi e molti abitanti lasciavano la città per fuggire dal gran caldo. Per animare la città, evitare l'esodo dei valenciani e per attirare forestieri, il comune decise di instituire nel 1871 una fiera annuale e una esposizione di tutti i prodotti tipici. Oggi la Feria de Julio è un grande evento cittadino dove a farla da padrona sono i bellissimi fiori che colorano la città e le numerose iniziative canore ed i concerti che si tengono al Palau de la Musica e alla Plaza de Toros.

 

       
Learn Spanish    
  Learn Spanish
   
 
   
     
   
     

| homepage | come arrivare | aeroporto | porto | stazione | come muoversi | mete | nei dintorni | mappe | ufficio del turismo | clima | feste | dove dormire | ristoranti
tapas e dolci| locali | discoteche | musica dal vivo | erasmus | ricette | storia | eventi | Email: info@guida-valencia.com | Link to google: www.google.com